top of page
skylinefi.png

14 giugno 2023 Badia Fiorentina Fr. Antoine-Emmanuel



Mercoledì della X settimana del T.O.

2 Cor 3,4-11 – Mt 5,17-19


Un'evasione dalla prigionia del peccato


Avete sentito come Paolo chiama il ministero della Legge?

Lo chiama: “Ministero della morte”(2Cor 3,7).


Se il nostro servizio alla Chiesa e al mondo

consiste nel proclamare e far rispettare delle leggi scritte,

è “ministero della morte”.


Di fatto, se dico a qualcuno: “Non rubare”, cosa avviene?

Questo divieto mette un limite all’agire di quella persona.

E questo dà fastidio, ostacola il desiderio d’onnipotenza.

E qual è il rischio?

Si mette a rubare di più per affermarsi.


Allora, bisogna abolire le leggi?

Ciascuno si faccia la propria legge, secondo quello che gli piace?

Gesù è venuto ad abolire le leggi?

A questa domanda, Gesù risponde:

“Non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento.”(Mt 5,17)


Togliamo le leggi, e il mondo diviene un caos!

Abbiamo bisogno di leggi,

perché ci ricordano che non siamo Dio.

Se penso di essere Dio, povero te!

Se pensi di essere Dio, povero me!


La legge è necessaria.

Ma non è capace di liberarci dal peccato.

Anzi, ci svela il peccato e alimenta la voglia di peccare.

Perché il peccato è davvero una brutta malattia

che inquina la volontà,

la memoria e l’intelligenza di noi tutti.


Paolo, meditando su queste cose nella Lettera ai Romani, conclude:

“Sono uno sventurato! Chi mi libererà?

E risponde: “La grazia di Dio in Cristo Gesù!” (cfr. Rm 7,24-25)


Ci voleva qualcuno per organizzare un'evasione dalla prigionia del peccato.

E fu il Figlio di Dio a farlo!

Pur non peccatore, entrò nella prigione del nostro peccato,

e ci offrì - ci offre - la libertà!


Ora, per vivere liberi, quali sono le condizioni?

La prima è di non abolire nessuna legge del Primo Testamento,

ma di sceglierne il compimento che è l’Amore.

Avere l’Amore come Legge.


La seconda, che è la stessa, è di fidarsi del “ministero dello Spirito” (2Cor 3,8).

La Legge ormai è seguire l’ispirazione dello Spirito Santo,

è obbedire allo Spirito del Padre, allo Spirito di Gesù.


Non siamo senza legge,

ma viviamo il suo compimento.

Ama e fa' quello che vuoi, fa' quello che vuole l’Amore,

cioè, obbedisci allo Spirito Santo: è la tua unica Legge!




2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page