skylinefi.png

Sabato, 19 dicembre 2020 - Fr. Antoine-Emmanuel

Aggiornato il: 31 dic 2020



Feria Maggiore “O Radice di Iesse” -

Gdc 13,2..25a -

Lc 1,5-25

Badia Fiorentina - Fr. Antoine-Emmanuel

Scorrendo i primi capitoli dei Vangeli,

quanti “sì” vi troviamo!

Il “sì” di Maria a dare al mondo Gesù, pur nella virginità (Lc 1,38).

Il “sì” di Giuseppe a prendere con sé Maria,

pur incinta in un modo umanamente incomprensibile (Mt 1,24);

il suo “sì” a partire per l'Egitto in piena notte (Mt 2,13-14);

il suo “sì” a tornare poi nella terra d’Israele (Mt 2,19-21).

Il “sì” di Simeone ad andare incontro al Messia nel tempio (Lc 2,27-28).

Il “sì” di Anna a lodare Dio per un bambino così piccolo (Lc 2,38).

Il “sì” di Giovanni Battista ad una missione

che gli chiede il dono totale di sé stesso.

E così via…

Ma, oggi, con il racconto dell’apparizione dell’Angelo Gabriele

al vecchio sacerdote Zaccaria, non si sente il “sì”!

Anche se Zaccaria e la moglie Elisabetta erano “giusti davanti a Dio

e osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore” (Lc 1,6),

risulta impossibile per lui dare piena fiducia all’annuncio dell’Angelo.

La tua preghiera è stata esaudita e tua moglie Elisabetta ti darà un figlio,

e tu lo chiamerai Giovanni.”(Lc 1,13).

Ma… "Come potrò mai conoscere questo?

Io sono vecchio e mia moglie è avanti negli anni"(Lc 1,18).

“Non crede” alle parole dell’Angelo.

Dare vita ad un figlio è ormai impossibile…

Carissimi fratelli e sorelle,

è prezioso per noi sentire questo racconto a pochi giorni dal Natale del Signore.

Perché?

Perché in noi c’è il “sì”come ci fu in Maria, Giuseppe, Simeone, Anna o il Battista.

Ma in noi, in me, c’è anche uno Zaccaria.

C’è quella parte di noi che non ce la fa arrendersi all’opera di Dio.

Quello che non è a misura umana non ci torna.

Quello che è oltre la nostra comprensione non ci va.

Quello che non entra nella logica dei nostri meriti non va…

È difficile arrendersi…

È difficile acconsentire ai pensieri di Dio che non sono i nostri,

alle Sue vie che non sono le nostre (Is 55,8-9).

È una forma di morte a noi stessi che ci costa.

E lo è in modo particolare nel nostro tempo

che ha adottato una logica atea, da cui Dio è ormai escluso.

La fede è fondamento di ciò che si spera e prova di ciò che non si vede”,

dice la Lettera agli Ebrei (Eb 11,1).

Ma c'è sempre un piccolo o grande sacrificio d’Abramo da vivere,

per rinunciare alla nostra logica

ed entrare in una logica più ampia,

che ha come misura l’Amore di Dio,

la Giustizia di Dio,

la Misericordia di Dio.

Allora, oggi, possiamo presentare al Signore lo Zaccaria che è in noi.

Con grande semplicità e schiettezza…

Ecco, Signore, quello che in me resiste alla fede fiduciosa dei bambini.

Ecco quello che nel mio cuore non è “povertà di cuore”,

ma resistenza al tuo Amore così sorprendente.

Cosa ci aiuterà ad entrare nella meravigliosa dinamica del piano di Dio?

Cosa fu di aiuto a Zaccaria?

Nove mesi di silenzio,

in cui non poté né parlare né sentire.

Nove mesi per imparare ad ascoltare la Parola di Dio,

per imparare a fidarsi di essa.

E al termine di quel tempo di silenzio,

esplose in lui non solo la fede, ma pure la lode e la gioia.

Entriamo quindi in un tempo di silenzio interiore.

Il mondo è tanto, ma tanto rumoroso,

in particolare in questo momento, pieno di angosce per tanti.

Il nostro piccolo mondo interiore non è, anch'esso, rumoroso?

Chiediamo insieme al Signore il dono di saper scegliere il silenzio.

Rinuncio a poter capire tutto, a voler dire tutto, a voler pensare tutto…

Faccio spazio dentro di me.

Un vuoto, un vuoto per amore.

Per amore degli altri.

Per amore di Dio e della Sua Parola.

Per amore del Dio fatto carne che fra poco rinnoverà la sua venuta.

Maria, Madre del Silenzio,

insegnaci il silenzio che è ascolto pieno di attenzione.

Il silenzio che fa spazio al Verbo di Dio

nel grembo della nostra vita.

Così che anche noi portiamo al mondo il Verbo fattosi carne

e lo deponiamo nella grotta dell’angoscia del nostro tempo

che ha tanto bisogno di Lui…

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti