top of page
skylinefi.png

16 febbraio 2023 Badia Fiorentina Fr. Antoine-Emmanuel

Aggiornamento: 25 feb 2023



Giovedì della VI Settimana del T.O

Gn 9,1-13 – Mc 8,27-33


Dio, vedendo Maria, si ricorda


Vi ricordate della causa del diluvio?

“Il Signore vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra

e che ogni intimo intento del loro cuore non era altro che male, sempre.

E il Signore si pentì di aver fatto l'uomo sulla terra e se ne addolorò in cuor suo.”

(Gen 6,5-6)


E dopo il diluvio, l’umanità si ritrovò senza peccato? No!

“Ogni intento del cuore umano è (sempre) incline al male fin dall'adolescenza” (Gen 8,21)

Allora, chi prende su di sé il peccato dell’uomo? Chi lo riscatta?

Chi riconcilia l’uomo errante con Dio?

Dio stesso!

E il “segno dell’Alleanza” glielo ricorderà. (cf Gen 9,14-16)


La riconciliazione, lo sappiamo, avvenne nel Figlio di Dio, in Gesù.

Ma come il Figlio di Dio può prendere su di Sé il peccato,

ossia l’opposizione a Dio, il rifiuto di Dio, l’odio di Dio?

Sono due estremi che non si parlano: il Figlio amato da Dio e l’odio di Dio…


A meno che il Figlio di Dio non "entri" nell’odio di Dio.

E questo vuol dire sofferenza indicibile per il Figlio di Dio.

Sofferenza nel corpo, per prendere su di Sé il peccato del corpo.

Sofferenza nella psiche, per prendere su di Sé il peccato della psiche.

Sofferenza nello spirito, per prendere su di Sé il peccato dello spirito.


Gesù “faceva questo discorso apertamente.

Pietro lo prese in disparte e si mise a rimproverarlo.” (Mc 8,32)

"Dio non voglia, Signore; questo non ti accadrà mai". (Mt 16,22)

Pietro non sopporta questo cortocircuito: amore e sofferenza, salvezza e sofferenza,

redenzione e sofferenza, gloria e sofferenza… No! No!


Quel giorno, Pietro fu come un Satana per Gesù, (cf Mc 8,33)

consigliandogli di disobbedire al Padre, di fuggire dalla via della croce.

Ma Gesù non seguì Pietro. Gli disobbedì!

Entrò nel cortocircuito.

Ed invita anche noi ad entrarci. Non da soli. Mai da soli: sarebbe ideologia malsana.

Ma con Lui, in Lui.

E così avvenne la Redenzione.

E, come prefigurato, l’Arco nel cielo ricorda a Dio la Redenzione.

Quell’Arco è Maria. Ricorda al Padre la sofferenza redentiva di Gesù.

Lo fa oggi, mentre le nuvole nere del peccato, della guerra, dell’empietà oscurano la terra.

E Dio, vedendo Maria, si ricorda.



24 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page