skylinefi.png

LE NOSTRE ORIGINE

 Fraternità​

“Non è questo l’essenziale? Guidati dalla stessa Parola, nutriti dello stesso Corpo, portando lo stesso nome e vivendo dello stesso ideale spirituale, fratelli e sorelle divengono allora i testimoni pacifici e gioiosi del Regno che viene.”

LdV § 176

Dio, facendosi uomo, si è fatto nostro fratello. In Cristo siamo divenuti figli dello stesso Padre, ecco perché scegliamo la gioiosa fatica di imparare a diventare fratelli e sorelle, vivendo la nostra vocazione monastica in seno alla Famiglia di Gerusalemme.

 

A questa famiglia appartengono due fraternità distinte, quella dei fratelli e quella delle sorelle: viviamo in modo autonomo per quanto riguarda l’alloggio, il governo e il finanziamento, ma per meglio convergere sull’essenziale: la missione di preghiera nel cuore della città, in una testimonianza raddoppiata di purezza, di semplicità e di amicizia. 

 

Contemplando Dio nei volti degli uomini della città, cerchiamo di dare carne all’immagine del Volto di Dio nella reciprocità della relazione uomo – donna.

La preghiera è contemplazione che non assenta dal reale ma lo comprende, lo prende con sè per portarlo davanti a Dio, presente e attivo proprio nel qui ed ora di ogni esistenza.

 

Questo crediamo e questo sperimentiamo, senza mai abituarci alle sorprese che una tale avventura ci riserva.

Ricercando il volto di Dio nella città, incontriamo gli uomini e i loro volti, da sconosciuti, diventano familiari. 

 

Scopriamo aria di famiglia in ciascun uomo o donna che sfioriamo se lo guardiamo cercando in lui i tratti di Gesù.

Noi, fratelli e sorelle di Gerusalemme, vivendo il ritmo cittadino, assicuriamo la celebrazione della liturgia quotidiana nel cuore della città, sapendo che 

 

"se il signore non custodisce la città invano veglia il custode" (salmo 126,1).

 

La nostra liturgia è aperta a tutti: cittadini, pellegrini, turisti. 

 

Al mattino, celebriamo le lodi che ci prepara ad andare al lavoro; a metà giornata l'ufficio dell’ ora media; alla sera i vespri e L'Eucaristia con chi ritorna dal lavoro.

Tutte le nostre liturgie sono cantate interamente in polifonia.

 

la nostra liturgia attinge alle differenti forme di musica sacra ed è particolarmente radicata nella tradizione bizantina e nel repertorio musicale del padre André Gouzes, op.  

 

La liturgia è la nostra prima vocazione è il modo di far scaturire nel deserto delle città una sorgente di acqua viva.